Esami di Laboratorio

Esame/Analisi: TSH 

Nome: Tireotropina

Esami correlati: FT3; FT4; Tireoglobulina, Anticorpi anti recettori del TSH; ATPO; ATG.

Metodica: ELFA

Indicazioni cliniche: Patologie tiroidee; ipotiroidismo e ipertiroidismo 

Prenotazione: No


Significato diagnostico

L'ormone tireostimolante (TSH), o tireotropina, è prodotto dall’ipofisi, un piccolo organo situato alla base dell'encefalo. Il TSH stimola il rilascio nel sangue da parte della tiroide degli ormoni tiroxina (T4) e triiodotironina (T3). Questo esame misura la concentrazione di TSH nel sangue. Il T4 e il T3 sono implicati nel controllo dell'utilizzo dell'energia da parte dell'organismo. La tiroide produce in maggiore quantità il T4, la forma perlopiù inattiva degli ormoni tiroidei, che però viene convertita nella forma maggiormente attiva, il T3, nel fegato e in altri tessuti. Il TSH, insieme ad un altro ormone regolatorio, il fattore di rilascio della tireotropina (TRH) prodotto dall’ipotalamo, fa parte di un sistema a feedback che l’organismo utilizza per mantenere stabile la concentrazione di ormoni tiroidei nel sangue: Quando la concentrazione ematica di ormoni tiroidei diminuisce, aumenta la produzione del TSH da parte dell’ipofisi. Il TSH stimola la produzione e il rilascio della T4 e della T3 da parte della tiroide. Quando la concentrazione ematica di ormoni tiroidei aumenta, l'ipofisi produce meno TSH e, di conseguenza, diminuisce la produzione di T4 e T3 operata dalla tiroide. Il funzionamento corretto dei tre organi implicati nel meccanismo di regolazione (ipotalamo, ipofisi e tiroide) assicura il mantenimento della concentrazione ematica di ormoni tirodei, relativamente stabile. Se la tiroide rilascia quantità eccessive di T4 e T3, possono comparire sintomi associati a ipertiroidismo, come tachicardia, perdita di peso, inquietudine, tremore alle mani, irritazione oculare e difficoltà nel dormire. Il morbo di Graves è la più frequente forma d'ipertiroidismo. Si tratta di una patologia cronica autoimmune durante la quale il sistema immunitario della persona produce anticorpi che mimano l'attività del TSH, legando e attivando il recettore del TSH e causando la produzione eccessiva di ormoni tiroidei. In risposta, l’ipofisi può produrre meno TSH, portando di solito ad un abbassamento della sua concentrazione ematica La diminuzione della produzione di ormoni da parte della tiroide (ipotiroidismo), causa la comparsa dei sintomi associati, come aumento di peso, secchezza cutanea, costipazione, intolleranza al freddo e affaticamento. La tiroidite di Hashimoto è la principale causa di di ipotiroidismo. E’ una malattia cronica autoimmune caratterizzata da risposta immunitaria che causa infiammazione e danno alla tiroide, con produzione di autoanticorpi. In persone affette da tiroidite di Hashimoto, la tiroide produce basse concentrazioni di ormoni tiroidei. L’ipofisi può produrre più TSH, di solito con un aumento della concentrazione ematica dell’ormone. Non sempre però la concentrazione di TSH è predittiva o riflette la concentrazione degli ormoni tiroidei. Alcune persone affette da malattie ipofisarie, possono produrre una forma anomala di TSH, dotata di scarsa funzionalità. Queste persone spesso soffrono d'ipotiroidismo nonostante i livelli di TSH siano normali o moderatamente alti. Raramente la disfunzione ipofisaria può comportare l'aumento o la diminuzione di TSH. Inoltre l’ipertiroidismo o l’ipotiroidismo possono essere conseguenza di un problema all’ipotalamo (TRH insufficiente o eccessivo).  

fonte: Labtestonline

Campione: Sangue

Preparazione:  Nessuna

Referto: 2 giorni

Unità di misura: uiU/ml

Valori di riferimento:  0.27 -4.20

Orario Prelievi

Dal Lunedì al Sabato dalle ore 7:00 alle ore 10:00 o su prenotazione in altri orari.

Orario ritiri referti

Tutti i giorni dal Lunedì al Sabato dalle ore 10 alle ore 12; Martedì e Giovedì 16:00-18:00

Prelievi a domicilio

Per prenotare il prelievo domiciliare contattaci allo 0965 44 99 8

Referto digitale

Scarica con comodità il referto direttamente dal sito web al tuo pc di casa
logo
 Istituto di Patologia Clinica, Via Santa Caterina d'Alessandria, 53, 89123 - Reggio Calabria Italia (+39) 0965 44 99 8 P.IVA 00579580804 

© Istituto Di Patologia Clinica Europa - Privacy- Cookies-

Questo sito utilizza cookies tecnici per migliorare il servizio di navigazione