Esami di Laboratorio

Esame/Analisi: Emoglobina glicata

Nome: Emoglobina glicata, HBA1c

Esami correlati: Glicemia, Insulina, Curva Glicemica, Fruttosamina, Albuminuria, Urine

Metodica: HPLC

Indicazioni cliniche: Diagnosi del Diabete mellito, Monitoraggio della terapia con farmaci per il controllo della glicemia, indice di rischio

Prenotazione: No


Significato diagnostico

Il dosaggio dell'emoglobina glicata è utilizzato in alternativa ai più comuni criteri diagnostici (curva da carico di glucosio OGTT e la misura della glicemia plasmatica a digiuno), per la diagnosi del diabete mellito. L'emoglobina (Hb) è una proteina presente nei globuli rossi che ha il compito di trasportare l'ossigeno ai tessuti. Esistono diverse forme di emoglobina ma di queste la forma A (HbA) è la predominante (95-98%). Una piccola percentuale di Emoglobina A viene legata dal glucosio presente nell'organismo formando l'emoglobina glicosilata (HbA1c). Questa percentuale aumenta all'aumentare del valore del glucosio nel sangue (glicemia) e il suo dosaggio indica una stima del valore medio della glicemia negli ultimi 2-3 mesi (la durata di vita normale di un globulo rosso).

Il dosaggio della HbA1c viene richiesto dal medico a scopo diagnostico o di screening, può essere prescritta nell'ambito di controlli di routine, per il monitoraggio della terapia diabetica o in presenza di sintomi quali: Sete, frequenza di mizione aumentata, stanchezza, aumento appetito, visione offuscata. Può essere richiesta in pazienti in sovrappeso che presentano valori alterati del profilo lipidico (Colesterolo, trigliceridi), pazienti con storia familiare di diabete mellito, presenza di altre patologie correlate ad insulino resistenza.

Valori di riferimento

Soggetti sani                                 Inferiore a 5.7% (39mmol/mol)
Soggetti a rischio                        Tra 5.7% e 6.4% (39-46 mmol/mol)
Soggetti Diabetici                       Maggiore di 6.5% (48 mmol/mol)
Valore ideale in terapia            Inferiore a 7% (53 mmol/mol)

 

Altro da sapere

Il dosaggio della emoglobina glicosilata è un test molto affidabile e meno variabile in confronto ad esempio alla glicemia a digiuno.
Oggi è fortemente raccomandato soprattutto nella valutazione e monitoraggio della terapia nei pazienti diabetici.
Tuttavia questo esame non è consigliato per:
- screening del diabete correlato alla fibrosi cistica
- Diagnosi di diabete gestazionale nelle donne in gravidanza
- Diagnosi di diabete in bambini e adolescenti
- Persone che hanno subito gravi emorragie o sottoposte a trasfusioni di sangue
- Persone affette da insufficienza renale cronica o malattie epatiche
- Persone affette da patologie ematiche quali anemia ferro-carente, anemia da carenza di vitamina  B12
- Persone con alcune emoglobinopatie (ad es. anemia falciforme o talassemia).
- Persone in terapia con eritropoietina (risultati potrebbero essere non accurati)
Bisogna infine tenere presente che qualsiasi patologia che influenzi la qualità e la quantità dell'emoglobina glicosilata (anemia ferro carente, emolisi ecc.) può alterare i risultati della HbA1c. Ad esempio soggetti colpiti da anemia sideropenica (ferro carente) possono presentare valori di HbA1c aumentati.

Campione: Sangue

Preparazione:  Nessuna

Referto: 2 giorni

Unità di misura:

Valori di riferimento:   < 5.6 

Orario Prelievi

Dal Lunedì al Sabato dalle ore 7:00 alle ore 10:00 o su prenotazione in altri orari.

Orario ritiri referti

Tutti i giorni dal Lunedì al Sabato dalle ore 10 alle ore 12; Martedì e Giovedì 16:00-18:00

Prelievi a domicilio

Per prenotare il prelievo domiciliare contattaci allo 0965 44 99 8

Referto digitale

Scarica con comodità il referto direttamente dal sito web al tuo pc di casa
logo
 Istituto di Patologia Clinica, Via Santa Caterina d'Alessandria, 53, 89123 - Reggio Calabria Italia (+39) 0965 44 99 8 P.IVA 00579580804 

© Istituto Di Patologia Clinica Europa - Privacy- Cookies-

Questo sito utilizza cookies tecnici per migliorare il servizio di navigazione