Le analisi dalla A alla Z

Esami di Laboratorio

Esame/Analisi: Bilirubina totale e Frazionata

Nome: Bilirubina totale; TBIL; Bilirubina neonatale; Bilirubina diretta; Bilirubina coniugata; Bilirubina indiretta; Bilirubina non coniugata

Metodica: Colorimetrico

Esami Associati: GGT, AST, Pannello Epatico, Fosfatasi alcalina (ALP), Epatite A (HAV), Epatite B (HBV), Epatite C (HCV), ALT, Emocromo, Esame dell'urina completo, Aptoglobina, Reticolociti

Indicazioni cliniche: Malattie epatiche, Anemia emolitca, Ittero neonatale.

Prenotazione: No


Significato diagnostico

La bilirubina è un pigmento giallo-arancio prodotto dalla degradazione del gruppo eme. Il gruppo eme è un compomente dell'emoglobina, la proteina trasportatrice di ossigeno presente nei globuli rossi. La bilirubina viene metabolizzata nel fegato per essere successivamente eliminata dall'organismo. Disfunzioni a livello epatico, anemia emolitica (aumento della distruzione dei globuli rossi) e ostruzione dei dotti biliari comportano un aumento dei valori di bilirubina nel sangue con possibile manifestazione itterica.


Possono essere misurate dai test di laboratorio due forme di bilirubina: 

Bilirubina non coniugata (indiretta): Si forma quando il gruppo eme viene rilasciato dall’emoglobina. Questa forma è successivamente trasportata al fegato. Piccole quantità di questa forma possono essere presenti nel sangue.

La Bilirubina coniugata (diretta), si forma nel fegato dove degli zuccheri si legano alla bilirubina (processo di coniugazione). Questa va far parte dei componenti della bile, passa dal fegato all’intestino tenue ed è infine eliminata con le feci. Normalmente sono presenti piccole quantità di bilirubina non coniugata nel sangue.

Significato del test:

Adulti e Ragazzi

Un aumento della bilirubina principalmente non coniugata (indiretta) può essere il risultato di: 

Anemia emolitica o perniciosa; Reazione da trasfusione; Cirrosi, Sindrome di Gilbert.

Un aumento dell forma coniugata (diretta) è in genere associato ad una diminuita eliminazione delle bilirubina da parte delle cellule epatiche. Le patologie e condizioni associate a tale fenomeno sono:

Epatiti virali; Reazioni ai Farmaci; Abuso di alcol; ostruzione dei dotti biliari a causa di calcoli delle vie biliari o tumori

Neonati

Un'aumento della concentrazione di bilirubina nei neonati può essere di tipo transitorio e risolversi spontaneamente in pochi giorni o settimane. Se la concentrazione è al di sopra della soglia critica o aumenta rapidamente è necessario ivestigrane la causa per iniziare un trattamento appropriato.

Le cause di un aumento della bilirubina indiretta possono essere dovute a:

Incompatibilità di gruppi sanguigni tra madre e neonato; Alcune infezioni congenite, Carenza di ossigeno (ipossia), patologie a carico del fegato.

Un aumento della bilirubina coniugata (diretta) è osservabile in patologie rare come l'atresia biliare o l'epatiti neonatali.

Campione: Sangue

Preparazione:  Nessuna

Referto: 2 giorni

Unità di misura: mg/dl

Valori di riferimento:   < 1

Orario Prelievi

Dal Lunedì al Sabato dalle ore 7:00 alle ore 10:00 o su prenotazione in altri orari.

Orario ritiri referti

Tutti i giorni dal Lunedì al Sabato dalle ore 10 alle ore 12; Martedì e Giovedì 16:00-18:00

Prelievi a domicilio

Per prenotare il prelievo domiciliare contattaci allo 0965 44 99 8

Referto digitale

Scarica con comodità il referto direttamente dal sito web al tuo pc di casa
logo
 Istituto di Patologia Clinica, Via Santa Caterina d'Alessandria, 53, 89123 - Reggio Calabria Italia (+39) 0965 44 99 8 P.IVA 00579580804 

© Istituto Di Patologia Clinica Europa - Privacy- Cookies-

Questo sito utilizza cookies tecnici per migliorare il servizio di navigazione